I commenti sono off per questo post

Amaretto di Caposele

 L’amaretto di Caposele, comune in provincia di Avellino, è un biscotto di forma rotonda e colorazione scura, delle dimensioni di 5-6 cm di diametro e di spessore di 1-2 cm. Il biscotto è più sottile ai bordi ed ha sapore caratteristico di nocciole tostate, completamente diverso dall’amaretto commerciale. gli ingredienti sono nocciole, zucchero, uova. Si vende confezionato in vaschette o in buste di plastica sigillate. Le nocciole utilizzate appartengono alle varietà San Giovanni e Mortarella, particolarmente diffuse a Caposele.

Preparazione: le nocciole sono sgusciate e tostate. viene eliminata la pellicola interna e si triturano. si impastano a parte uova e zucchero; all’impasto si aggiungono le nocciole tritate e si realizzano le singole forme, a mano. Segue la cottura in forno; dopo la cottura vengono cosparsi di zucchero a velo.

L’amaretto è un dolce di tradizione casalinga, offerto particolarmente nelle festività natalizie, in occasione di matrimoni ed altre cerimonie. Sono prodotti anche da forni e pasticcerie che li distribuiscono, adeguatamente confezionati, nei negozi di alimentari locali. Viene prodotto e consumato, oltre che nell’area di produzione, nelle aree limitrofe ed è venduto ai pellegrini del santuario di Materdomini a Caposele.